SIAMO PRONTI PER IL DECOLLO?
Energie di giugno/luglio 2018
da Monica Righi

Prima vi fu l’energia e dopo la materia. Quello che bisogna fare nell’Universo affinché ogni essere nasca come Cristo, Buddha o Zaratustra è insegnare all’individuo a recuperare la coscienza delle proprie ali…

1899 – NIKOLA TESLA

Siete pronti per il  Decollo nella vita vera?

Vi siete liberati da obblighi e costrizioni che vi siete imposti per quieto vivere?

Avete tolto la maschera della “brava/o bimba/o” che deve essere sempre perfetta… che deve rispondere sempre nel modo giusto nei confronti di tutti e di tutto?

Avete scaricato dal groppone le tonnellate di sensi di colpa che vi tenevano ancorate alla vostra  falsa identità?

Avete smesso di  vivere all’ombra delle decisioni degli altri?

Avete accolto la torbida melma che in questo ultimo mese la vita vi ha mostrato?

Complimenti a chi lo ha fatto, ora siete pronti a DECOLLARE in direzione di sogni e desideri che la vostra Anima porta con voi da sempre!

Siamo giunti ad un punto sacro in questo metà anno, dove possiamo veramente intraprendere nuove cose.

Vi invito a fare il punto della situazione dall’inizio dell’anno ad oggi: guardate le vostre vite come sono cambiate!

Ora abbiamo la possibilità di cominciare a fare un po’ di chiarezza, ma per ora è ancora come se guardassimo dal buco della serratura: un po’ ci vedo ma non ad ampio raggio!

L’energia rimarrà scoppiettante ancora per qualche mese con l’accompagnamento di altri due eclissi in luglio e agosto.

I nostri pensieri stanno diventando più potenti, ma questo potrebbe anche essere una lama a doppio taglio: se li uso in modo consapevole, creo e realizzo, se sono incapace di guidare i miei pensieri, rischio di farmi del male.

Ognuno di noi è tenuto ad osservarsi interiormente con massima responsabilità.

Un essere umano consapevole sa ascoltarsi e sa farsi carico dei propri processi interiori, senza scaricarli sugli altri.

Sa ascoltare se stesso accettandosi in tutte le parti, belle o brutte che siano.

Sa come e quando interagire e sa anche quando ritirarsi e tacere.

Sa che ogni emozione che vive è soltanto un punto di partenza in cui il Bambino Interiore, chiede di prendersene cura gentilmente.

Quanti esseri sento che urlano: “ma io non mi sento figlio di qualcuno e non so cosa si prova ad avere un padre e una madre”.

Comprendo molto bene questa sensazione,  però non è utile  calcificarsi in  tale  giustificazione, altrimenti li troveremo  sempre  nelle proiezioni delle  nostre relazioni affettive.

Se non impariamo a nutrire noi stessi di quell’Amore,  che per vari motivi ci è mancato,  quel vuoto nostalgico ci porterà inevitabilmente ad attirare persone identiche a nostro Padre o nostra Madre.

Relazioni che sistematicamente, si riveleranno velocemente  identiche, anaffettive, abbandoniche, insopportabili.

Solo la connessione con l’Amore Divino, vi colmerà.

Non mi stancherò mai di ripeterlo che è qui che nasce il Vero e Unico Amore che possiamo coltivare, conoscere e imparare.

Da qui nasce la nostra Fede nella vita e la Fiducia di sentirci  sempre sostenuti  e incoraggiati a proseguire per la nostra strada.

Solo attraverso questa fonte, potrete ritrovare il filo  che vi conduce al vostro progetto originale.

In sintesi, il vento per il Decollo, soffia in questa direzione anche per tutto  il mese prossimo.

Ognuno di voi può scegliere e sappiamo che l’ego si inventa mille strategie per “controllare e placare” i propri demoni.

In questi casi il corpo vi darà grandi sensazioni fisiche di disagio: nausea, vomito, giramenti di testa, bruciori intensi allo stomaco ed esofago, deficit a livello immunitario, disagi all’utero, prostata, ovaie e testicoli.

Tuttavia il cielo sopra noi, insisterà a invitarci a LASCIARE tutto ciò che ci fa male, relazioni compreso, tante che fra qualche giorno il sole passa nel segno del Cancro e permetterà una grande guarigione del Femminile: alle femminucce che lo consentiranno, ci sarà disponibile un grande risveglio interiore; per i maschietti sarà l’opportunità per sensibilizzarsi ai propri sentimenti da tempo congelati.

Evitate di combattere la vostra ombra, anche se è da tempo mal compresa e caricata di mostri appartenenti al genere umano.

Cercate di accoglierla, sperimentatela fino in fondo. Si tratta soltanto di aprire memorie che la vostra mente ha apparentemente dimenticato.

In fondo in fondo la paura è soltanto un ricordo che si attiva in determinate situazioni di risonanza!

Non vuole farci del male, ci informa che quella situazione,  è ora di affrontarla in modo diverso.

La forza e il coraggio per farlo ce l’avete perché dimora nel vostro Cuore e lasciate che quella spinta disegni il vostro nuovo futuro.

Credo che ognuno di noi sia libero di pensare e agire come crede e la potente energie di questo tempo se non direzionata nel miglior modo, rischia di intrappolarci in forti ondate di rabbia, frustrazione, odio e avidità e a conseguenti azioni e scelte errate.

Vi propongo di fare come gli uccellini in questa stagione: tirate fuori le alucce e cominciate a fare le prove di volo, poi quando sarete ben rafforzati, allora mostrate la vostra MAGNIFICA  UNICITA’ e…buon DECOLLO   e buon VOLO!…anche in deltaplano!

Un abbraccio luminoso
Monica Righi