Buona estate gente “nel cuore”! 
Ogni cellula del nostro essere si sta ora risvegliando alla unificazione di mente e cuore. 
Siamo nella fase in cui materializziamo ciò che dentro pensiamo e sentiamo emotivamente. Un tempo, viveva soltanto nella nostra immaginazione… quelle visioni che ci chiamavano dalle profondità del nostro DNA, un tempo dormiente, ora si stanno radicando nel mondo fisico.

Mentre i nostri corpi continuano ad illuminarsi con la nostra coscienza più elevata, avremo un sacco di cose nuove da scoprire, imparare, ricordare… stiamo entrando ancora più a fondo in quello che l’Alto Consiglio Pleiadiano chiama “un lungo periodo di riscoperta”.
 Benché sia difficile, voi… VOI collettivamente, vi siete addentrati sempre più a fondo nel vostro vero stato dell’essere, colmo dell’abbondanza che accompagna i doni della vostra anima, la chiara espressione della vostra natura divina in forma fisica. 
Ora, dopo il calvario di un difficilissimo ciclo di riallineamento, avete posto dei frammenti nuovi e autentici del vostro ADESSO, nel vostro futuro… siete sulla soglia di un nuovissimo ciclo di creazione, che l’umanità non ha mai visto in precedenza.

Dopo tante settimane di sconvolgimenti personali e collettivi, questo momento del tempo può essere paragonato alle conseguenze del passaggio di una tempesta devastante. C’è un silenzioso senso di stupore per ciò che è appena successo e, forse, anche la sensazione di essersi smarriti, dopo esserci disfatti in modi così rilevanti e rivoluzionari. Eppure, sotto l’immobilità e il disagio, c’è l’inconfondibile comprensione della trasformazione permanente… il Sapere che non c’è assolutamente modo di tornare indietro, che non ci si accontenta più, che non si sta più zitti. 
La vita ci chiama fuori dal nostro bozzolo in modi più grandi ed evidenti e, anche se può esserci apprensione o disagio, è comunque ora di farsi avanti e uscire, di dare il benvenuto al nuovo modo di vivere nel mondo.
 Mentre i primi sei mesi dell’anno riguardavano il disassemblaggio di noi stessi e delle nostre vite, per far posto all’ingresso della nostra verità divina, i prossimi sei mesi verteranno sul ri-assemblaggio, la stabilizzazione e la solidificazione… benché a un livello/densità più alto… governato dal Sé.

Ci aspetta una stagione di ricalibratura diversa da qualsiasi altra e abbiamo un sacco di vita da rimettere insieme, dopo una deframmentazione così prolungata.
 Per chi sta incorporando, la prossima fase non riguarda il “guarire dal nostro passato”, ma il portare alla vita ciò che siamo autenticamente… integrando e animando la nostra verità divina e poi intessendo quella verità in ogni pensiero, sentimento, emozione, scelta e azione, fino a quando ogni singola cellula del nostro corpo vibrerà alla frequenza del nostro AMORE vero e proprio.
In questo nuovo ciclo di creazione il nostro massimo successo non sarà misurato con il guarire, salvare o servire, ma con la nostra abilità di essere sinceri… con noi stessi.

Lauren – Monica

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: