em microrganismi attivi

MICRORGANISMI PER LA FLORA BATTERICA

I Microrganismi sono piccole forme di vita che possono essere osservate solo al microscopio e  nel nostro corpo compongono la base costitutiva della flora batterica intestinale. Essi costituiscono le basi dell’origine della vita sul nostro pianeta e sono essenziali per la vita stessa.
Cos’è la flora batterica intestinale? All’interno dell’intestino risiede  una delle funzioni più importanti della nostra vita: la flora batterica.
Si tratta di una popolazione di batteri attivi costituiti da  400/500 diverse specie di batteri cosiddetti simbionti e cioè che vivono  un rapporto di beneficio reciproco. Questi batteri sono liberi di vivere e riprodursi nel nostro intestino, trovando le giuste condizioni e sostanze necessarie per la loro sopravvivenza.

Sono batteri di tre diverse tipologie:

  • distruttivi/degenerativi o patogeni (attraverso il processo ossidativo creano radicali liberi)
  • rigenerativi (ostacolano l’ossidazione e producono antiossidanti)
  • neutri/opportunisti (rappresentano la maggioranza)

Secondo il principio della prevalenza, i  microrganismi neutrali si alleano con il gruppo dominante e  quando aggregati ai rigenerativi e pro-biotici originano un processo auto-generante nel tempo.
La nostra flora batterica svolge l’essenziale funzione di tenere vivo il nostro sistema immunitario e difendere l’organismo da altri microrganismi nocivi che penetrano nel nostro intestino attraverso gli alimenti che mangiamo, l’aria che respiriamo e attraverso i pensieri che formuliamo.
I MICRORGANISMI laddove applicati, migliorano effettivamente ed efficacemente l’ambiente microbiologico. Favoriscono la fermentazione utile a discapito della fermentazione nociva (putrefazione) de-componendo molecole complesse e generando al contempo prodotti metabolici utili.

Quindi è chiaro che possiamo utilizzare i microrganismi rigenerativi per trasformare il nostro ambiente e migliorare lo stato di salute nostro, dei nostri bambini, dei nostri animali e delle piante. Utilizzandoli direttamente con qualche goccia, possiamo usarli nelle pulizie di casa, nelle preparazioni di detergenti e saponi, lavando il cibo che consumiamo, assumendoli nelle bevande, irrorando i terreni del nostro orticello, associati al cibo degli animali, prendendone alcune gocce al giorno per bocca, diluendoli nelle creme che mettiamo sul corpo dopo la doccia, distribuiti sullo spazzolino eliminando così il dentrifricio (per altro spesso dannoso), diluendoli nell’acqua della lavatrice e della lavastoviglie. Anche diluito in acqua e vaporizzato direttamente sui sanitari con presenza di calcare, dopo averlo lasciato agire per qualche minuto, il calcare se ne andrà senza aver causato danni alle falde acquifere su cui si basa il nostro futuro e la vita dei nostro figli.

Per il benessere del cavo orale:

  • Regolano il Ph
  • Azione antisettica e di controllo sulla flora batterica
  • Alitosi
  • Rinforzano e disinfettano le gengive
  • Parodontopatie

La malattia parodontale è una patologia ad eziologia prevalentemente batterica ed è caratterizzata da una reazione infiammatoria ed immunitaria verso la placca microbica ospite nel cavo orale. Il processo infiammatorio e quello immunitario agiscono in difesa dei tessuti gengivali contrastando l’attacco microbico locale per evitare che i batteri si diffondano nei tessuti contigui. Tali meccanismi comportano un danno cellulare dei tessuti coinvolti fino a coinvolgere l’osso alveolare.  Possono essere usati al posto del dentifricio (qualche goccia sullo spazzolino e anche sugli scovolini), come collutorio e anche nell’idropulsore.

Dove trovarli?

Esistono  in 3 forme:

  • in soluzione liquida auto-prodotta
  • in soluzione già pronte in commercio dagli importatori dei prodotti  fatti secondo le indicazioni del Prof. Teruo Higa  definiti Microrganismi Effettivi® sotto il nome di EM-Microrganismi Effettivi®.
  • in ceramica detti “pipe” dell’azienda EM-Microrganismi

Per averli già pronti per l’uso, rivolgetevi a: thesolarlogos@yahoo.it oppure al tel. 333 5221626.