Beh, in realtà, la “coscienza del mondo nuovo” è entrata ufficialmente in Settembre, quando quella folle ondata di energia trasformativa ha colpito il pianeta, tra un ciclo di eclissi, l’equinozio E l’ultima luna rossa della tanto profetizzata tetrade.

La differenza è che adesso stiamo iniziando a prendervi parte.

Il gigantesco download di luce divina era di una portata tale, che ci sono voluti letteralmente dei mesi per vagliare tutti i detriti provocati dalle esplosioni che esso ha scatenato nel nostro DNA. Quelle esplosioni servivano a sganciare moltissimi contenuti ormai scaduti dal nostro antico lignaggio umano, allo scopo di tramutare/trascendere la nostra genetica limitata e poter passare completamente alla sovranità della nostra divinità, la nostra genetica stellare.

I Pleiadiani affermano che, per molti, questa è ormai una realtà (!) e, di conseguenza, stiamo entrando in quello che loro chiamano un programma di vita nuovo di zecca, che è malleabile e molto reattivo al modo in cui noi, come creatori coscienti, partecipiamo ad esso. Questo nuovo programma di vita è fatto di coscienza VIVA e reagisce (positivamente) a coloro che hanno un analogo livello di coscienza.

Le prossime settimane rappresentano questo primo nuovo capitolo come nuovi umani, nel senso che stiamo cominciando a riscrivere i nostri copioni, partendo da un punto di pura verità. Tutto quest’anno, in effetti, potrebbe essere considerato un programma di riscrittura totale, che ci presenterà un’occasione dopo l’altra di entrare in nuove esperienze di vita, senza l’aggravio degli ostacoli del passato… ad appesantirci… a trattenerci.

Come sempre, quella è una scelta che spetta continuamente a noi… in ogni momento, adesso.

Dopo 8 anni intensi e concentrati sullo scavo interiore e sulla trasformazione, veniamo catapultati in una vita completamente nuova, come nuovi umani, in un mondo nuovo… questo, ovviamente, richiederà un po’ di spazio-tempo, affinché possiamo ricreare noi stessi e ricostruire il resto delle nostre vite in continua trasformazione, basandoci sulle nostre coordinate vere e nuove. Chiudendo il cerchio di questo anno (9 universale), attiveremo degli aspetti nuovi e inesplorati del nostro Sé, ma torneremo anche a riconnetterci con le cose che amiamo, solo che lo faremo da un punto di espansione cosmica… di conoscenza di noi stessi e del nostro vero valore.

Nell’ultimo report, ci era stato detto che avremmo subito una ricalibratura generale (durante il ciclo retrogrado di Mercurio), che ci avrebbe condotto a una riconnessione più permanente con la mente superiore (DIO). Quell’aggiornamento è ufficialmente completato, anche se continueremo a ricalibrarci per tutto l’anno, se non oltre.

In un certo senso, dovremo continuare ancora a ripulirci, ma, dato il radicale aggiornamento mentale appena subito, la cosa si svolgerà un livello del tutto nuovo, con un nuovo livello di coscienza e una prospettiva nuova di zecca. Cioè: il processo sarà diverso da qualsiasi cosa abbiamo sperimentato fino ad ora.

Il nuovo umano 5.0 ha un hard-drive nuovo, dalla capacità illimitata, una nuova RAM, un nuovo Sistema Operativo e delle nuove applicazioni di sistema, che non sono più compatibili con il nostro vecchio equipaggiamento e il nostro processore, quindi, per tutto l’anno, ci toccherà di intraprendere le azioni pertinenti per poterci liberare di ogni schema rimanente del passato, riprogrammando/ri-tracciando dei nuovi percorsi neurali, con nuove scelte e nuove azioni che siano allineate con la nuova esperienza di vita… quella dei nostri desideri più profondi e cari.
Tutto il nostro sistema di comunicazione… il modo in cui percepiamo, discutiamo e interagiamo con l’ologramma del mondo… si sta riassemblando per riflettere la nostra coscienza nuova e più elevata, per cui cambieranno molte cose, se non tutte.

Possiamo già vedere che la vita cambia per riflettere questi cambiamenti, attraverso un sistema universale di vaglio, in cui le cose che non sono più in risonanza con la nuova coscienza stanno rapidamente cadendo, vengono reindirizzate, mentre, simultaneamente, appaiono nuove aperture per sostituire quelle scadute. Relazioni che finiscono, nuove relazioni che si formano, vecchie relazioni che si ricompongono… gruppi di anime che lasciano il mondo fisico… persone che, all’improvviso, inaspettatamente, cambiano località… vecchie attività e/o carriere che giungono al termine… nuove società e finalità che si sviluppano… e la lista continua.

In un modo o nell’altro ci stiamo tutti svuotando, prima di riempirci con una vita nuova di zecca. Questo si manifesta in una miriade di modi; i più comuni potrebbero tradursi in un’importante flessione di vitalità, denaro, chiarezza e/o creatività… persino delle “pulizie di primavera” anticipate, per cui si percepisce una certa urgenza di liberarsi di oggetti/fare spazio, in modo da potersi organizzare e preparare per l’imminente infusione di energia nuova.

Man mano che ci liberiamo del ciarpame e ci ri-orientiamo sul nostro nuovo sé e sulla nostra nuova vita, è anche possibile che notiamo dei processi di pensiero nuovi e più sconfinati, basati sull’AMORE per sé concreto, riverenza, persino, e sulla capacità di sostenere la propria luce/dire la propria verità, senza esitazioni. Questo è uno dei vantaggi migliori di questo nuovo processore, quello che gli esseri stellari chiamano “processore DIO”… la parte di noi che CONOSCE il nostro valore, senza dubbi, ed è capace di comunicarlo con fiducia incrollabile.

Questa capacità in bocciolo, insieme a molte altre, ci fornisce le basi su cui ognuno di noi sarà in grado di “ESSERE la rivelazione”, quest’anno… di partecipare, e poi di eccellere, alla coscienza del nuovo mondo.

Questo è il nostro gioco, adesso, è ora di FARE… gli umani.
Lauren

Monica

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: